Prima comunione 2019

Giovedì sera alle 21 i genitori ed i ragazzi che si preparano a ricevere la prima comunione si troveranno a Monteobizzo per un momento di preghiera e veglia

Sabato mattina alle 10:00 in San Bartolomeo le confessioni e le prove della celebrazione

Domenica mattina alle 10:00 in San Bartolomeo Santa Messa di Prima Comunione (ritrovo alle 9:30)

Consiglio pastorale 13-05-2019

Lunedì 13 maggio si è svolto il consiglio pastorale parrocchiale.
Dopo la preghiera del rosario alle 20:30 ci siamo riuniti in assemblea e abbiamo dato lettura delle tre schede inviate dalla Diocesi che servono a concludere il percorso di riflessione e sensibilizzazione sulla riforma delle parrocchie.
Le tre schede affrontano i tre ambiti teologico e pastorale, Giuridico e canonico; economico e gestionale. I membri del consiglio si sono poi divisi a gruppi ed aiutati da una riflessione più ampia sul tema hanno provato a riflettere sul cambiamento e sulle problematiche ad esso legate. Dalla sintesi del dialogo verrà prodotto un documento da inviarsi a Modena entro il 15 giugno.

Le schede nella foto

Centri del Rosario

Monteobizzo Chiesa: 20:30
Oratorio di Via Mercato: 17:15
Oratorio san Pellegrino: 20:30
Grotta di Lourdes: 20:30
Oratorio del Cuminello: 20:30
Oratorio a La Cà: 20:30
Chiesa dell’Annunciazione Serra di Porto: 18:00 e 20:30
Al ventaglio: 20:30
Maestà di Vicolo delle Aie: 20:30
Oratorio della Torricella: 20:30

PGG al Ceis

Domenica 5 Maggio con il Progetto Giovani Grandi saremo alla casa La Torre di Modena per incontrare la realtà del Ceis
Padre Giuliano Stewnico ci introdurrà nella riflessione che proseguirà con la testimonianza di un giovane che ha affrontato il percorso di recupero.
Concluderemo la parte di riflessione con la celebrazione della Eucarestia presso la chiesa di san Paolo a Modena alle 18:30 per poi spostarci nella bassa a Medolla e cenare con don Emilio.
partenza da Monteobizzo alle 14:30

Celebrazione in preparazione alla Pasqua per genitori e ragazzi

Sabato 13 ci ritroveremo ragazzi e genitori alle ore 15 nella chiesa dei frati per un momento di preghiera e riflessione sulla Pasqua e poi benediremo l’ulivo che porteremo ai malati in ospedale ed agli anziani delle strutture protette del nostro paese per poter augurare loro una buona Pasqua.

Walla Je te Jure

Pubblico delle grandi occasioni!!!
Ieri sera più di 200 persone hanno assistito alla proiezione dell’ultimo film della rassegna d’Essai del cinema Mac Mazzieri scelto dal Consiglio pastorale, dai volontari delle parrocchie e dai ragazzi migranti che in questi mesi hanno vissuto l’esperienza di un cineforum che li ha portati ad una maggiore consapevolezza ed informazione sul tema delle migrazioni.
La serata è stat introdotta da don Roberto che oltre a ringraziare l’Amministrazione comunale e L’Ater per la collaborazione ha voluto ricordare il percorso che la comunità cristiana pavullese sta portando avanti da diversi mesi.
Dopo il successo della mostra In Fuga dalla Siria a Palazzo ducale, non sono mancati momenti di sensibilizzazione e fraternità con i ragazzi migranti per avere una conoscenza diretta ed una integrazione vera.
Don Roberto ha poi ricordato che la serata aveva due valenze: quella di portare ad una informazione che dia vera consapevolezza dei problemi e che non si fermi a stagnare sul giudizio pro o contro il fenomeno, e la possibilità di ascoltare testimonianze dirette.
Dopo la proiezione del film documentario Francesca Cintori, volontaria della parrocchia e riferimento per il percorso del cineforum, ha introdotto tre ragazzi ospitati a Pavullo che hanno raccontato il dramma personale del lasciare paese e famiglia.
Momenti toccanti sono state le narrazioni delle privazioni e dei rischi nell’attraversare sia il deserto in Libia sia la traversata via mare.
Qualche lacrima è scappata nel ricordo della famiglia, di amici che non ci sono più, delle vessazioni subite da coloro che in Africa gestiscono traffici veri e propri di vite.

La serata si è conclusa rilanciando altre attività future tra cui una ulteriore esperienza sensoriale che possa far provare le emozioni, i timori, le fatiche del viaggio via mare e via terra.

Nuova Illuminazione a Monteobizzo e restauro pittorico dell’abside

Dopo i giorni di chiusura della chiesa della scorsa settimana già da domenica abbiamo potuto ammirare la nostra chiesa in tutta la sua bellezza illuminata con una veste nuova che la valorizza maggiormente.
In questi giorni verranno conclusi i lavori con l’illuminazione delle due cappelle laterali e del tabernacolo per l’apertura giornaliera.
a Maggio poi cominceranno i lavori di recupero delle antiche pitture absidali.

Via Crucis Vivente AVO

Domenica 7 Aprile L’AVO offrirà agli ospiti dei Santi Francesco e Chiara e ai ragazzi ed genitori del catechismo la celebrazione della via Crucis figurata: nella zona della chiesa dei frati, dei piazzali e parchi e Grotta di Lourdes vivremo una esperienza unica.

Prima Confessione

Domenica 31 Marzo 45 ragazzi delle nostre comunità hanno celebrato la festa del perdono ricevendo il perdono dei peccati col Sacramento della Penitenza. A loro ed ai genitori auguri da parte delle nostre comunità

Ritiro genitori e ragazzi catechismo

Sabato 30 Marzo, dalle 15:00 fino all’ora della Santa Messa i genitori ed i ragazzi del catechismo vivranno un momento di ritiro e riflessione. Aiutati dal film “Gifted hand – il dono” tenteremo di capire come mettiamo a buon frutto i doni datici da Dio e celebreremo la via crucis analizzando le mani dei vari personaggi che Gesù incontra lungo la via dolorosa.

PGG in Carcere

Domenica 24 Marzo per diversi giovani grandi delle nostre parrocchie è stata una giornata con diverse emozioni ed esperienze.
Dopo una partenza all’alba il gruppo si è ritrovato davanti ai cancelli del carcere modenese per espletare i controlli di rito e poter poi accedere, divisi in due gruppi, alle due aree in cui il penitenziario si divide: ala storica con la sua cappella; ala nuova dove la Messa viene celebrata in un salone.
Abbiamo celebrato con i due cappellani del carcere: don Angelo e don Luca e abbiamo conosciuto diversi detenuti e volontari.
Abbiamo letto nei volti la gioia di vedere gente nuova e la gioia del sentire che qualcuno faceva qualcosa per loro.
Esperienza particolare quella di stare al di là delle sbarre, come esperienza particolare è stare spalla al spalla con chi ha commesso un crimine e al tempo stesso parlare con lui, stringere la sua mano, sentirsi fratelli nella fede, vivere un trasporto di amicizia.
Le regole del carcere non permettono un lungo scambio con i detenuti quindi per proseguire la riflessione ci siamo affidati a don Guido Bennati che abbiamo raggiunto alla CDR.
CI ha introdotto la sua esperienza di tre anni come cappellano al carcere romano di Rebibbia prima di tutto facendoci conoscere maggiormente gli aspetti del sistema carcerario, le sue leggi scritte e vissute, e quelle non scritte ma altrettanto esistenti e particolari.
Ci si è aperto un mondo nuovo attraverso numeri, racconti, aneddoti, esperienza vissute, racconti forti e conversioni avvenute.
E’ stato un momento bello di ascolto e di scambio.
Poi come ogni PGG abbiamo proseguito la fraternità tra di noi con il pranzo al ristorante, in centro a Modena, dove abbiamo goduto della buona tavola e della splendida giornata primaverile.
Appuntamento a Maggio.